Integrazione di Tè verde e Vitamina E negli anziani

Uno studio clinico - prospetico, randomizzato e controllato - ha analizzato gli effetti della supplementazione con Tè verde e Vitamina E (GTVE)in persone anziane, l’analisi ha riguardato: performance fisica, composizione corporea e una serie di parametri metabolici e antiossidanti.

Lo studio ha avuto una durata di 12 settimane, durante il quale 22 donne e uomini anziani sono stati impegnati in una camminata di 30 minuti/die di moderata intensità.

 A fine studio sono stati analizzati i dati relativi a: misure antropometriche, insulina e glucosio a digiuno,

La dieta è rimasta invariata, in tutti i partecipanti è migliorata la capacità di esercizio ed è stata registrata una significativa riduzione del peso corporeo, decremento della circonferenza vita, dei livelli di glucosio a digiuno. Nel gruppo con GTVE è stata inoltre registrata una diminuzione dei carbonii proteici, un prodotti dell’ossidazione e quindi un indicatore di stress ossidativo severo e generalizzato in quanto tipico dell’invecchiamento cellulare.

Interessante sottolineare che sempre nel gruppo con GTVE si ha avuto un incremento dell’attività della catalasi negli eritrociti, un enzima coinvolto nella protezione cellulare verso l’attività delle specie reattive dell’ossigeno (ROS).

Gli autori dello studio osservano come la supplementazione con Tè verde vitamina E in donne e uomini anziani sani può migliorare i benefici dell’esercizio fisico nella composizione corporea, sulla tolleranza al glucosio e sulla capacità di ridurre lo stress ossidativo.

 

Ricerca realizzata da associati a: Department of Anatomy and Cell Biology, Rappaport Faculty of Medicine, Technion-Israel Institute of Technology, Haifa, Israele.

Narotzki B, Reznick AZ, Navot-Mintzer D, Dagan B, Levy Y. Green tea and vitamin E enhance exercise-induced benefi ts in body composition, glucose homeostasis, and antioxidant status in elderly men and women. J Am Coll Nutr 2013;32(1):31-40.

 

Le indicazioni fornite sono a scopo informativo e non intendono sostituire le eventuali prescrizioni mediche.

Da L'Erborista

www.erboristanews.it

Scrivi commento

Commenti: 0