Aglio Orsino

Pianta bulbosa, erbella e perenne, dai fiori bianchi e foglie larghe. Appartiene alla famiglia delle liliaceae come il tulipano e il giglio, ed è conosciuto anche come aglio selvatico.

Il nome particolare di "orsino" pare derivi dal fatto che gli orsi se ne cibavano in grandi quantità durante il lore periodo di letargo.

Oggi è usatissimo in cucina. Ha un gusto più debole rispetto all'aglio comune e si distingue anche per le sue proprietà di pianta officinale.

 

Aroma:

L'aroma è molto simile a quello dell'aglio ma è molto meno forte. 

Le foglie hanno un aroma più delicato rispetto ai fiori e più fruttato, mentre il bulbo ha un sapore più forte che ricorda quello dell'aglio vero e proprio.

Le foglie si utilizzano fresche perchè una volta seccate perdono un po il sapore, mentre il bulbo acquista aroma quando è secco.

 

Conservazione:

Le foglie fresche si possono conservare in frigo avvolte in carta da cucina umida, così facendo si conservano per una settimana.

Le foglie si possono anche congelare. Per essere usate al meglio le foglie possono essere conservate facendo un pesto.

 

realizzato per Erboristeria L.E.A. da Giuseppe, vegadesign.org
realizzato per Erboristeria L.E.A. da Giuseppe, vegadesign.org

Proprietà:

L'aglio ursino ha diverse proprietà terapeutiche. I principi attivi sono gli oli volatili sulfurei (alliine) o flavonoidi.

Le sue principali proprietà sono:

  • disinfettante
  • ipotensivo, riduce la pressione arteriosa
  • diuretico e depurativo
  • coleretico (stimola le secrezioni biliari)
  • antifermentativo
  • antielmintico (combatte i vermi e i parassiti nel nostro organismo)
  • antiasmatico
  • vaso dilatatore
  • stimolante
  • antireumatico

 

Curiosità:

La cultura popolare associa a questa pianta la virtù della rigenerazione e della purificazione.

I Germani lo consideravano il simbolo della forza, del rinnovamento e della fecondità.

L'aglio orsino si lega alla primavera alla stagione dove la natura viene risvegliata.

In cucina:

In cucina può essere usato per dare sapore ai piatti di pesce, insalate, formaggi teneri e patate lessate oltre che a paste e risotti.

E' indicato come sostituto dell'aglio nella classica ricetta "aglio, olio e peperoncino".

Conferirà alla ricetta un gusto più delicato e dolce.

 

Ricetta:

PESTO DI AGLIO ORSINO (salsa)

Questa salsa può essere usata per condire pesci, carne o la pasta come si fa con il pesto di basilico. Particolamente adatta a cibi bolliti.

 

Ingredienti:

aglio orsino a piacere (in base a quanto piace più o meno denso) 

gherigli di noci e mandorle senza pelle

2 cucchiai di parmigiano grattugiato bio

75 ml di olio extra vergine d'oliva

sale q.b.

pepe q.b.

 

Preparazione:

Aggiungere nel mixer l'aglio ursino i gherigli di noci e le noci, il parmigiano, il sale, il pepe e un filo d'olio.

Frullare il tutto versando a filo il resto dell'olio.

Aggiustare di sale e pepe e correggere con l'aggiunta di poco parmigiano o olio secondo la consistenza desiderata.

 

OTTIMA COME SALSA DA BRUSCHETTA O TARTINE.

 

da Erboristeria L.E.A.

Da noi lo trovi...

Aglio orsino
da 3,70 €

Scrivi commento

Commenti: 0