Effetto del the verde sul controllo glicemico

Le osservazioni sul possibile ruolo del tè verde nel controllo della glicemia sono molte e spesso contradditorie.

Questa metanalisi ha valutato tutti gli studi nei quali i partecipanti avevano consumato regolarmente tè verde, con o senza caffeina, per almeno 3 settimane.

Ne è emerso un significativo effetto di riduzione della glicemia a digiuno in tutti i sottogruppi di popolazione studiati, indipendentemente dal sesso, dall’età, dall’etnia,

dall’intake abituale di caffeina, dallo stato di salute dei soggetti esaminati.

L’effetto sulla glicemia si manifesta dopo almeno 12 settimane di consumo regolare, ed è comunque di portata limitata (attorno ai 2 punti percentuali). Il consumo di tè verde non sembra influire invece sull’insulinemia a digiuno e su altri indici di insulino-resistenza (HOMA index e emoglobina glicata o HbA1c).

E’ possibile che tale effetto del tè verde sia attribuibile, almeno in parte, ai polifenoli (di cui il tè verde è ricco), che secondo studi recenti possiederebbero un’azione inibitoria sull’attività delle amilasi intestinali: effetto che rallenta la degradazione degli amidi dietetici e quindi la conseguente risposta glicemica. (NFI)


Ti è piaciuto questo articolo?


Condividilo con i tuoi amici!



Leggi anche...


Scrivi commento

Commenti: 0